ProTek srl

NUOVA CASA PASSIVA CERTIFICATA PHITALIA

 Lunedi 1 Dicembre 2014
San Mauro Pascoli. Prosegue la ricerca degli architetti dello Studio Planner's nel settore
dell'edilizia ecosostenibile: dopo la prima casa passiva realizzata nel 2009, gli architetti Marco
Berardi ed Alessandro Berardi hanno progettato una villa che si propone come un nuovo punto di
riferimento per le case passive in legno.
Grazie alla collaborazione con ProTek Srl, azienda di professionisti della costruzione di case in
legno, è stato possibile unire la libertà della progettazione architettonica alla sicurezza, alla
durabilità e alla tecnologia d'avanguardia che garantisce alla villa un notevole risparmio energetico.
La "casa passiva" è infatti un modello nord-europeo che si sta diffondendo anche in Italia proprio
per l'efficacia dei suoi metodi di riduzione del consumo energetico: si tratta di una casa che non
necessita di energia esterna per sopperire al bisogno di riscaldamento, sfruttando al massimo quello
prodotto dagli elettrodomestici e dagli stessi abitanti tramite innovativi sistemi di ventilazione e
strutture architettoniche progettate e costruite per evitare la dispersione di calore.
In questo caso la certificazione dell'edificio è garantita dal Passive House Institute Italia, istituto
indipendente non a scopo di lucro diretto da Günther Gantioler, esperto che vanta un'esperienza
decennale nel settore: monitorando attentamente il processo di progettazione e quello di
costruzione, attraverso lo svolgimento dei test scientifici necessari l'istituto certifica l'efficacia dei
processi adeguandoli ai migliori standard delle case passive.
Questa villa però non si limita all'applicazione di metodi già esistenti: essa infatti nasce dall'estro
creativo degli architetti dello Studio Planner's, i quali hanno introdotto elementi innovativi come
una superficie vetrata che copre il 30% dell'edificio (e fornisce il calore solare tramite un corretto
orientamento a sud), sporgenze di 3 metri nel piano superiore, tre tipologie di rifiniture esterne ed
un avanzato sistema domotico.
Tutto ciò è stato realizzato grazie alla competenza tecnologica di ProTek Srl: l'azienda riminese,
avvalendosi di artigiani locali, ha infatti curato nei minimi dettagli l'edificazione e l'adeguamento
della struttura, introducendo materiali e tecnologie innovative e performanti, concepite grazie alla
ricerca maturata all'interno dall'azienda.
In particolare le pareti sono state costruite unificando due dei sistemi principali della costruzione in
legno, quello a telaio e quello a pannelli di tavole multistrato: la struttura è infatti composta da
Finnjoist® (il primo montante certificato dal Passive House Institute di Darmstadt, know-how
tedesco importato per la prima volta in Italia) e da X-Lam (i pannelli certificati da PEFC) e possiede
quindi i vantaggi di entrambi i sistemi.
Grazie a questa composizione delle pareti la villa ha un livello di dispersione di calore molto basso
ed offre quindi un elevato comfort climatico, senza per questo rinunciare all'originalità compositiva
del progetto architettonico.
Per questo motivo si tratta di un caso unico nel suo settore, in quanto dimostra che anche nel nostro
territorio esiste la possibilità di coniugare competenza, ecosostenibilità e bellezza.

528

Visite news

3.913

Visite azienda

Il Portale della Bioedilizia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin" Accetto - Per saperne di più