Il pellet è un combustibile ricavato dalla segatura essicata e poi compressa in forma di piccoli cilindri con un diametro di alcuni millimetri, solitamente tra i 6 e gli 8.

Può essere prodotto a partire da scarti di lavorazione del legno e la capacità legante della lignina consente di avere un prodotto compatto senza aggiungere additivi e sostanze chimiche.
Il pellet è un combustibile naturale ad alta resa, la cui combustione, come accade per tutte le biomasse solide,produce biossido di carbonio e altri inquinanti. Residuo tipico sono gli incombusti, le ceneri in particolare, la cui quantità dipende strettamente dalla tipologia di biomassa.
E' utilizzato come combustibile per stufe di ultima generazione, in sostituzione del legno e, grazie alla potente pressatura, il suo potere calorifico, a parità di volume, è circa il doppio rispetto a quello del legno.

Il Portale della Bioedilizia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin" Accetto - Per saperne di più