Il Conto energia è il frutto del recepimento del programma europeo di incentivazione in conto esercizio della produzione di elettricità da fonti rinnovabili (Direttiva 2001/77/CE).
Il Parlamento italiano, col Decreto legislativo 23/02/2007 (Nuovi criteri e modalita' per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare, in attuazione dell'articolo 7 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387), recepisce la normativa europea e disciplina l'accesso agli incentivi per chi produce energia attraverso impianti fotovoltaici.
L'avvio del Conto energia passa prima per altre tappe, in particolare l'approvazione del Decreto attuativo n. 181 del 5 agosto 2005, che fissa i tempi e i termini di attuazione, e la Delibera 188 del 14 settembre 2005, che stabilisce le modalità di erogazione degli incentivi.
Rispetto alla precedente normativa, il Nuovo decreto sul conto energia del febbraio 2007 fissa tariffe incentivanti più vantaggiose per i piccoli impianti integrati negli edifici, tipicamente asserviti a utenze familiari, tariffe incentivanti maggiorate del 5% per premiare le installazioni negli edifici pubblici (scuole, ospedali, enti locali...) e quelle in sostituzione di coperture contenenti amianto. Il decreto semplifica inoltre le procedure amministrative per ottenere gli incentivi.

Il Portale della Bioedilizia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin" Accetto - Per saperne di più