Sono case passive quegli edifici in cui l'energia necessaria a pareggiare il bilancio termico è tipicamente fornita con sistemi non convenzionali (come pannelli solari o pompa di calore) di ventilazione controllata o recupero energetico. L'impianto di riscaldamento convenzionale (caldaia e termosifoni) viene eliminato perchè il fabbisogno energetico della casa è molto basso.
La casa è detta passiva perché la somma degli apporti passivi di calore dei sistemi non conevnzionali e il calore generato internamente all'edificio da elettrodomestici e dagli occupanti stessi sono quasi sufficienti a compensare le perdite dell'involucro durante la stagione fredda.
Edifici passivi possono essere realizzati in ogni materiale di costruzione:legno, mattone, cemento armato.



Il Portale della Bioedilizia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin" Accetto - Per saperne di più